Visualizzazione post con etichetta arteggiamoci. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta arteggiamoci. Mostra tutti i post

venerdì 12 luglio 2019

SCELTA E CURA DEL TATUAGGIO


tatuaggio vegan cura naturaleCiao a tutti,


oggi parliamo di tatto, o meglio nel dettaglio della scelta e della cura del tatuaggio. Io ho iniziato a tatuarmi qualche anno fà (qundi stando alle medie di età piuttosto tardi) e da allora di tanto in tanto aggiungo parti alla mia personale mappa dei tatuaggi, sono diventata un'appassionata (siamo in realtà io e Gian). 
A me piacciono molto sia esteticamente, sia per quello che mi trasmettono. Quando incontro una persona che ha un tatuaggio mi interrogo sempre su cosa voglia dire, su come sia arrivato a farselo, ecc... E' come l'inizio di una caccia al tesoro.
Non dimenticherò mai come in un certo periodo della mia vita il fatto di avere impresso nella pelle del semplice inchiostro mi abbia fatta sentire meglio, quando mi è stato tolto quasi tutto ... Sentivo che ero ancora io e ce la potevo fare. 
Ci sono molte ragioni che ci portano a imprimerci sulla pelle un simbolo, un'immagine, una frase ... Ognuno ha la sua storia e trovo inutile mettersi a discutere su raccomandazioni bigotte e commenti non richiesti con citazioni del tipo : "Guarda che è per tutta la vita", "E se poi te ne penti", "Chissà cosa pensa di te la gente", " Attenzione alle malattie", ecc.. ecc..

Trovo invece utile focalizzarsi su alcuni punti:

- SVILUPPARE  L'IDEA
Non occorre essere artisti ! Dobbiamo sapere esattamente cosa vogliamo. Possiamo buttare giù disegni, fare ricerche in rete, attingere da tatuaggi simili che personalizzeremo poi in seguito.
Inutile dire che specialmente su simboli e scritte straniere dobbiamo essere certi sul significato, anche quello più profondo per non avere poi addosso qualcosa che non avevamo considerato e non sentiamo nostro.
E poi pensiamoci, molto bene.

- TROVARE UN TATUATORE/TATUATRICE 
tatuaggio vegan cura naturale tattooChe oltre a piacerci come persona (dobbiamo intenderci subito e sentirci a nostro agio), deve avere uno stile che ci piace... Chiediamo di curiosare dai suoi lavori e facciamoci fare un bozzetto di quello che vorremo (o che pensiamo di volere). Dalla carta alla pelle cambia molto.. Ma così giusto per aver un'idea.
Ovviamente le eccezioni ci sono, ma di norma un tatuatore più "navigato" sà il fatto suo e farà in modo che il vostro tatuaggio regga negli anni nel migliore dei modi oltre che a essere esattamente quello che volevate (se non addirittura meglio). A mio parere non vale la pena risparmiare con il rischio di avere un lavoro fatto male.
Consideriamo che spesso è necessario prendere appuntamento mesi prima.

- ASSICURARSI CHE I COLORI UTILIZZATI SIANO VEGAN E CRUELTY FREE
Ormai quasi tutti i colori per tatuaggi non sono testati, ma non tutti (anche se molti per fortuna) sono vegan (la glicerina non è sempre vegetale e alcune colorazioni sono ottenute da pigmenti di origine animale). Sempre bene chiedere al professionista scelto quali utilizza e poi documentarsi tramite il web.

- MATERIALE STERILE, AGO APERTO DAVANTI AI NOSTRI OCCHI
Su questo non transigete. Io consiglio sempre di rivolgersi a un studio che goda di buona reputazione (è facile coi social capire se i clienti sono contenti) e non a una persona alle prime armi che magari lavora in casa. Attrezzatura sterile, colori versati appositamente per noi, guanti, pellicola di copertura sulle superfici di contatto (panche, braccioli, sedie).


Una volta che avremo impresso sulla pelle la nostra creazione non ci resta che prendercene cura al meglio, specialmente nei giorni successivi. Usciremo dallo studio con la parte del corpo selezionata gonfia, rossa, dolente e spurgante. E' tutto normale .. Non dimentichiamo mai che per il nostro corpo è una ferita. E come tale viene trattata.
Teniamo otto/dieci ora la pellicola che ci avranno applicato.

Ci sono due scuole di pensiero per i tre giorni successivi:

- Sostituire tre/ quattro volte al giorno la pellicola (quella per alimenti, magari femandola con del nastro carta) dopo aver sciacquato il tatuaggio con un pò di sapone neutro, tamponato e messo un velo di crea idratante (meglio senza olii essenziali o profumazioni) o burro di karitè o olio.
A meno che il tatuatore non ci abbia applicato uno speciale cerotto adesivo che per tre giorni possiamo dimenticare ... Anche se poi toglierlo non è simpatico. E' molto adesivo e aderente. Comunque a quel punto dovremmo sciacquare bene, lavare e idratare.

- Togliere la prima pellicola (quella messa dal tatuatore) e tenere solo pulito e idratato al bisogno avendo molta cura di non prenderci contro e indossare magari abiti in fibra naturale.

Per l'ultimo tatuaggio io ho adottato la seconda tecnica (consigliatami) e mi sono trovata piuttosto bene, penso sia guarito più velocemente e spurgando meno.

Trovo che le creme vedute negli studi o anche in profumeria "per tatuaggi" non abbiano niente di eccezionale che ne giustifichi il prezzo, ma se vogliamo comunque acquistarle ricordiamo di controllare l'INCI per non immettere sulla pelle schifezze quali petrolati, paraffine, sostanze di sintesi e magari neanche sostanze di origine animale :) .

tatuaggio vegan cura naturale tattooIl tatuaggio nel corso di sette/quindici giorni si spelerà in superficie è tutto normale, vedrete che alla fine riaffiorerà bello e nitido (si,come una fenice). Se qualche linea o parte dovesse risultare meno marcata potrete dopo un mese andare a far riprendere il lavoro dal tatuatore e perfezionare se qualcosa non convincesse. Ma certamente un professionista ve lo dirà!

Concludendo, in genere è sempre meglio optare per zone che con l'età non si rilassano, più le parti anatomiche sono esposte più sbiadiranno o saranno a rischio di graffietti o altro. 
Ovviamente ci sono zone più o meno dolorose e zone adatte e non adatte per certe tipologie di disegno ma di questo vi accorderete al momento di pianificare il progetto quando andrete in studio. Ognuno fà poi le sue considerazioni personali.

C'è anche da dire che nella peggiore delle ipotesi (il tatuaggio non ci piace o si è molto rovinato) potrà essere ripreso, corretto o studiato per essere totalmente coperto o completamente stravolto. 
Ma se non arriviamo a questo è meglio :)
Ah dimenticavo! Ci sono anche tecniche laser molto costose per rimuovere il tattoo... Ma sinceramente non ne sò nulla e neanche ne voglio sapere. A voi la rete nel caso siate interessati.

giovedì 17 agosto 2017

PETALI DI MAIS

riutilizzo pannocchie fai da te fiori


Buongiorno a tutti!

Dalle mie parti hanno trebbiato il mais, con mio grande dispiacere, poichè non potrò più sgranocchiare pannocchie cotte al vapore.... ho dovuto farmene una ragione.
Passeggiando con le cagnoline però ho recuperato alcuni "involucri" della pannocchia il più possibile interi e secchi.
riutilizzo pannocchie fai da te fioriSono riuscita a creare dei fiori che a me sinceramente piacciono molto. Molto più dei classici artificiali in plastica.
Uno lo ho lasciato così come era avendo solo cura di aggiungere foglie alla base attaccate con colla a caldo per rendere la "corolla" più piena, con l'altro invece, ho voluto ricreare una sorta di loto arrotondando un pò le foglie semplicemente con la forbice..
Ho fatto successivamente una ricerca da internet e davvero utilizzando la foglia del mais come supporto si può creare davvero tantissimo. Notavo che ritagliando petalo per petalo la scelta è davvero infinita!

Se avete la materia prima a portata di mano .. sbizzaritevi!

venerdì 14 aprile 2017

LANTERNE CINESI DI CARTA

Buon pomeriggio a tutti!

lanterne di carta fai da te

Ho scovato un video adorabile su come costruire da sè, con del semplice cartoncino, delle lanternine cinesi... si si quelle rosse proprio quelle! Io le trovo carinissime e le condivido molto volentieri!

Non  mi cimento nemmeno in una spiegazione perchè il video è fatto troppo bene, vi lascio però l'immagine dello stancil da ritagliare.


martedì 22 marzo 2016

ORECCHINI CON GUSCI DI NOCI

Buon pomeriggio!

Passeggiando coi cani (o molto spesso facendomi trascinare) ho raccolto dei gusci di noce e subito mi era venuta l' idea di ricavarne degli orecchini.
Ma poi mi era passata di mente. Uno dei difetti di avere un pò la testa tra le nuvole e tante idee.
Ora sono riuscita nello scopo, concretizzando e mi piacciono tantissimo.
Fanno un rumore "giusto" armonico, rotondo e non invadente.

orecchini fai da te gusci noci

Trovo che (ammesso riusciate a non romperle) i gusci delle noci che apriamo a casa non siano così belli; ma forse è una storia mia -.- . Se li volete fare anche voi ecco come ho fatto;

Sarà semplicissimo, una volta trovati quattro gusci che formino due noci più o meno della stessa misura, pratichiamo un piccolo foro (con una punta sottile o un punteruolo) su ognuno nella parte alta, passiamo un cordino per legarli insieme formando le coppie e attacchiamo una monachella. Fatto!

Queste "creazioni" mi fanno pensare alle cose semplici, a quanto siano sotto i nostri occhi e alla portata di tutto spunti e "materia prima" per renderci un pochino più felici, senza nuocere, senza attivare meccanismi complessi.

orecchini gusci di noci naturali

martedì 3 febbraio 2015

TRONCO PORTA FIORI

Buonasera a tutti!

riutilizzo riciclo legno porta fiori fai da teE' proprio vero che la natura è la miglior fonte di ispirazione, a volte non c'è bisogno di fare nulla ... Le cose sono perfette già come sono. Basta saperle vedere e apprezzare.

Tempo fà nella legnaia avevo trovato un pezzetto di legno e fatto un appendi chiavi. Settimana scorsa ho trovato un pezzettone completamente cavo (probabilmente l'alberello era marcio)... E mi sono detta : Perfetto come vaso.
Ho semplicemente inserito un vaso di vetro all'interno con un diametro idoneo a incastrarsi, versato l'aqua... ed ecco qui! Semplice vero?!
L'ho trovata un idea tremendamente carina, così condivido!

martedì 19 giugno 2012

HOME DESIGN

fai da te in casa disegno arte creativaCiao a tutti!
Vi piace? Beh spero di sì perchè io lo adoro.
Mi piace "uscire dagli schemi" ... e anche dai bordi .... Ho sempre sognato di fare il liceo artistico anche se scoraggiata dalla mamma ("beh dove credi di andare a finire con quella scuola lì?" .. Eh grazie mamma ho seguito le tue dritte e ora sono stagionalmente operaia metalmeccanica ... Un carrierone! Beh lasciamo stare ormai è andata così ) e dall'insegnante delle medie di educazione artistica che mi bacchettava quando non ero precisa : / alla fine ho fatto una scuola superiore così tanto per fare buoni voti per carità, ma nessuno stimolo ...
Ma l'arte è sempre stata dentro di me ... l'improvvisazione !  Mi rende felice mettermi lì e decorare .. qualunque materiale e superficie ...

Questo è un esempio. Adoro questa "tecnica" perchè permette di legare in un ambiente anche pezzi che sembra che tra loro non c'entrino niente.
Ho usato colore acrilico (anche tempera và bene) sul muro e i colori per vetro "plasticosi" sullo specchio ... Non sò se avete presente... quelli con cui si possono realizzare le decorazione per finestre removibili per natale.
Solo che applicandoli direttamente sullo specchio (ben pulito con alcol) rimangono lì senza staccarsi.  Ovviamente prima di colorare mettere lo specchio in orizzontale altrimenti farà tutte le gocce.
Se siete iper-professionali potete utilizzare sullo specchio colori per vetro/ceramica.

lunedì 13 febbraio 2012

SPILLETTE/ FERMAGLI A COCCARDA

spillette fermagli fatti in casa homemadeciao a tutti
Questa secondo me è un'idea davvero carina! 100% con cose che avevo in casa non utilizzate!
Può farla chiunque serve solo un ritaglio di stoffa, colla (non per forza a caldo), un bottone, ago e filo.


Ho preso un rettangolo di stoffa ,piegato e cucito i bordi laterali, rigirato (in modo che le cuciture stessero all'interno, arricciato (sul lato dove non ho rifilato i bordi) e cucito i lati per "chiudere" la coccarda. Con la colla a caldo ho fermato il tessuto all'interno del buchino creato al centro, attaccato sul davanti un bottone e sul dietro una spilla o un fermaglio e sopra un altro pezzetto di stoffa per fermarla (sempre con la colla a caldo) .

Rileggendo ho visto che non si capiva molto, così ho fatto uno schemino (sperando di non peggiorare la situazione ^-^ )

Io le trovo molto carine da appuntare su una sciarpa, sulla giacca o anche da usare per fermare i capelli.                    

martedì 31 gennaio 2012

QUI E' SEMPRE PRIMAVERA ...

fai da te,creativo,pittura muri
Ciao a tutti
Scusate l'assenza ma questa è stata davvero una settimana di fuoco ! Per fortuna ora si è risolta bene!
Oggi parlo di un'idea di decorazione dei muri ... Se vi piace potete prendere spunto ^_^
Dopo poco che mi sono trasferita in questa casa (circa 5 anni fà) volevo che l'entrata fosse un posto un pò speciale ... Non solo di passaggio. Io ho praticamente un portone di legno, una stanza e poi una porta di vetro che conduce alla casa vera e propria ...
Ho deciso inizialmente di dipingere a mano libera dei motivi semplici che ricordassero la natura e la primavera ...
La porta è stata circondata da una ghirlanda di fiori, e una parete è di un bellissimo color terracotta (ripreso anche nel muretto che circonda il portone).
Poi dopo un pò di tempo ho dipinto anche il soffitto come fosse un cielo primaverile, sereno... ma con nuvole sempre pronte ad arrivare.
A me l'effetto piace ed è un piacere sedersi lì quando le giornate iniziano a scaldarsi...

mercoledì 11 gennaio 2012

IDEE PER LE TENDE

Ciao a tutti
Io amo le tende e spesso le metto anche se non servono :)

riutilizzo plastica,riutilizzare bottiglie plastica Questa l'ho fatta l'anno scorso guardando questo video. Praticamente si tagliano un milione di anelli ricavati dai corpi delle bottiglie di plastica e fermandoli con la spillatrice si passano uno dentro l'altro. E' stato un lavoro lungo, ma il risultato mi piace molto, anche perchè tutto quel materiale andava buttato.
Ho raccolto bottiglie d amici e parenti e nel giro di qualche mese l'ho finita. Per pulirla io la stacco in toto e la passo sotto il getto del doccino della vasca.
La mia non arriva fino a terra perchè altrimenti il cane ci incastra le zampine mentre salta per uscire a fare il giretto e poi si arrabbia :/






Questa l'ho fatta ieri. Praticamente nel negozio dell'usato vicino a me ho trovato questa sciarpa/foulard bellissima ed enorme... non indossabile perchè è 100% polyestere! Ho fatto un piccolo orlo e l'ho appesa. Sembra gialla per la luce del sole ma in realtà è di un bel verde.. Ne ho preso anche una bianca... Vedrò se replicare :)

Per appendere entrambe ho utilizzato un bastoncino di bamboo (quelli per l'orto).

venerdì 25 novembre 2011

BRILLIO DI STELLE

decorazioni fai da te,decorazioni pagani
Ciao a tutti
E' da qualche anno che non addobbo più l'albero invernale. Premetto che non sono cristiana ed ho ritenuto opportuno sbattezzarmi in quanto la mia anima non ha nulla da spartire con il cattolicesimo.
 Mi sento molto vicina alle tradizioni pagane festeggiando il susseguirsi delle stagioni (e loro moltissimo tempo prima dei cristiani usavano addobbare gli alberi... Ma non come facciamo noi con materiale dozzinale da centro commerciale, loro utilizzavano fiocchi e elementi naturali o magari costruendo addobbi in casa nelle giornate fredde).
Però mi mette tanta malinconia togliere poi quelle belle decorazioni che sanno di biscotti alle spezie mangiati vicino al tepore del camino. Io mi affeziono alle cose.
Così ho tirato fuori tutte le stelle che avevo (alcune fatte da me) e ho creato questa decorazione. Che potrà rimanere lì tutto l'anno.
Ho dipinto una traversina di legno di blu ( nel mio caso un blu diverso ma non troppo da quello della parete) e attaccato con i fili le varie stelline ... Ho trovato anche una fila di stelle luminose che ho posizionato sulla testiera del letto.

lunedì 25 luglio 2011

IL FASCINO DELLE SCATOLE DI LATTA

recupero vecchie scatole di lattaCiao a tutti
Io adoro le scatole in genere ... ne riempirei la casa ... E quelle di latta sono splendide ... specialmente quelle vecchiotte. Nella foto due che erano di mia nonna.
Se all'interno sono molto rovinate o arrugginite basta grattare con la carta vetrata fine pulire perfettamente con un pochino d'alcol e passare una mano di smalto.
Io ne ho passata solo una mano e risulta un pò imperfetta.... Se volete un risultato migliore passatene una seconda dopo che la prima è completamente asciutta. Io fuori l'ho lasciata com'era ... anche se è un pò rovinata, ha tanto fascino.

venerdì 17 giugno 2011

ALBERI COME PER MAGIA

disegnare alberi velocemente facilmente

Ho sempre adorato gli alberi, anche prima di assumere una certa consapevolezza delle cose. Amo vedere la trasformazione che hanno di stagione in stagione , il profumo delle foglie, lo snodo dei rami, la resistenza del tronco..
Tempo fà (a dire il vero parecchi anni fà) vedevo una trasmissione per bambini ...ART ATTACK penso si chiamasse... E una volta hanno insegnato a realizzare un albero spoglio in una maniera davvero sorprendente.
Si mette una goccia di colore (io preferisco la china, ma si possono usare anche acquarelli o tempere/acrilici molto diluiti) e prima che si asciughino si soffia con una cannuccia delicatamente e verso l'alto.
Gli snodi si formano spesso da soli, ma si possono anche creare a proprio gusto ponendo una goccina sul ramo principale (già creato in precedenza) e soffiando con la magica cannuccia.
I risultati migliori si ottengono con cartoncini ruvidi o semiruvidi.

lunedì 14 febbraio 2011

UN PENSIERO PER S. VALENTINO

regalo san valentino fai da te

Ciao a tutti
Questo è il pensierino che ho regalato a mio marito, due tazzine personalizzate. Semplice e utile :)
Volevo postarlo prima così magari qualcuno avrebbe potuto prendere spunto, ma così facendo avrei rovinato la sorpresa al mio sposino :/
Spero che l'idea vi piaccia e possiate utilizzarla in altre occasioni.
Ah, un altra cosa che ritengo fondamentale ! L'importante non è quello che si fà (o si regala) oggi ... di amare la propria metà lo si dimostra tutti i giorni.

giovedì 3 febbraio 2011

STENCIL

stencil da muro fai da te semplice
Ciao a tutti
Lo stencil è una tecnica che mi piace un sacco ! E' semplice e dà delle belle soddisfazioni. Esistono in commercio mascherine belle e pronte, ma possiamo tranquillamente farcele da soli ! Vi occorre un pezzo di plastica sottile ma comunque abbastanza "rigida", un taglierino o una forbicina per unghie e il disegno da riprodurre. Disegnate con un pennarello il soggetto sulla plastica e se vi convince ritagliate la sagoma dove andrà il colore. Appoggiate la mascherina (magari fermandola con nastro carta) sulla superficie (nel mio caso il muro) e tamponate con un pennello rigido o un apposito tampone (che potete anche farvi da soli con un pezzetto di spugna o gommapiuma).
Iniziate con disegni semplici come quelli nella foto (l'angolo della pappa di Lillina).
Si possono fare simboli, Lettere ... qualunque cosa vi piaccia !

lunedì 24 gennaio 2011

RIVISITARE VECCHI E NUOVI MOBILETTI

Ciao a tutti
Sono così anonimi ... con poche accortezze colore, carta da decoupage, stencil ... possiamo arricchirli e legarli ai nostri gusti e alla nostra casa. Qualche esempio.




Questa è un'anta del mobiletto del bagno ... ho passato una mano di acrilico color oro scuro, il timbrino ai lati oro brillante e una mano di vernice lucida di finitura.
Sul pomello ho arrotolato un pò di spago e fissato con la colla a caldo.


Altra anta (altra stanza) della cucina ... ha più di trent'anni!
Per rinnovare un pò ho applicato su tutti gli sportelli un'immagine a lato e colorato con acrilico oro l'incavo, poi una mano di vernice lucida.

Questo è un mobiletto (penso di ikea) sul quale ho dipinto fiori e passato una mano di vernice lucida.
E' meglio se vi ispirate alla foto di un vero fiore ... potrete riprodurne sfumature e forme...
rivisitare mobile recupero mobile stencil fai da te

La cassettiera è il primo mobiletto che ho riadattato ... Una striscia color terracotta con le immagini delle foglie (e relativi nomi botanici). In realtà avevo fatto anche sopra un quadrato colorato con una foglia grande ... ma poi non mi piaceva ,così ho messo il tappetino di legno.
Le foglie le ho fatto a mano libera (e si vede) è molto meglio se realizzate delle mascherine stencil.
Lilly  (allora cuccioletta) ha ben pensato di sagomare gli angoli...

domenica 16 gennaio 2011

RI-USO A CONTENITORE

Ciao a tutti
Ecco alcuni esempi di "scatole" che rimangono da nostri acquisti quotidiani, perchè buttarle?

riuso contenitori

Questa era una cassettina dell'uva, ricoperta con carta pesta e spago per creare il disegno.

Una scatola da scarpe "impacchettata con della yuta


Un vasetto della marmellata dipinto con i colori per vetro, ma bello e funzionale anche trasparente.... Se volete coprire i solchi per avvitare il tappo potete legare un fiocco ...



 Una cassettina del fruttivendolo ridipinta diventa un ottimo contenitore (nel mio caso per oggetti per la manutenzione dell'acquario)

Questi vasettini sono delle candeline alla citronella... Ma una volta finita la candela si possono recuperare

mercoledì 5 gennaio 2011

DECORAZIONE DELLE PARETI

Ciao a tutti
Perchè invece di applicare un quadro non dipingiamo sulla parete ?
Facciamo prima il disegno a matita, e poi procediamo con i colori acrilici ... Per i meno temerari ci sono sempre le mascherine da stencil.

















Queste sono prese dai libricini per bambini delle avventure di 'Giulio Coniglio '






dipingere pareti

Questo è un tramonto

ABAT-JOUR DELLE FATE

riuso abat jour rotta fai da teCiao a tutti
Tempo fà mi si era macchiata la tela della lampada. così ho deciso di rifarne il cappello.
Ho applicato delle strisce di tessuto strappate di cotone non sbiancato in verticale  fissandole con la colla a caldo (mia degna compagna di avventura ^_^ ), poi ho preso vecchie sottovesti e le ho tagliate a striscioline e avvolte su se stesse formando delle roselline. Appiccicato quelle e le foglie (sempre di stoffa) con la colla a caldo.
Ecco qui, non male per riparare un danno?